Recensione “Anne di Tetti Verdi” di Lucy Maud Montgomery

Copertina libro
Recensione “Anne di Tetti Verdi” di Lucy Maud MontgomeryAnne di Tetti Verdi di L.M. Montgomery
Serie: Anne #1
Pubblicato da: Lettere Animate
Genere/i: Classico
Formato: Paperback
Pagine: 322
Compra su Amazon
Goodreads
five-stars

Anne di Tetti Verdi (Anne of Green Gables), la cui protagonista è stata definita da Mark Twain «la più cara e adorabile ragazzina nella letteratura dall’immortale Alice», non solo riscosse un successo planetario poco dopo la sua pubblicazione nel 1908, ma continua ancora oggi ad appassionare schiere di lettori e a ispirare trasposizioni televisive e cinematografiche (da questo romanzo sono tratti l’anime Anna dai capelli rossi e la serie tv Chiamatemi Anna). La presente edizione del romanzo, curata da Enrico De Luca, propone una traduzione integrale e annotata dell’inaugurale romanzo della saga di Anne – composta da altri otto titoli che coprono quasi l’intera vita della protagonista –, che tributò un’immediata quanto duratura fama alla sua creatrice, la canadese Lucy Maud Montgomery.

Recensione Anne di Tetti Verdi (senza spoiler)

Anne di Tetti Verdi è un classico della  letteratura per ragazzi del 1908 che mi è stato gentilmente inviato dal curatore e traduttore dell’opera, il professor Enrico de Luca.

Prima di Anne non avevo mai letto un romanzo che narrasse le vicende di vita quotidiana di una persona, non credevo che potesse interessarmi. Grazie a questo libro mi sono ricreduto e ho scoperto il piacere di una lettura semplice e rilassata, senza personaggi buoni e cattivi, senza trame complesse ed articolate, senza combattimenti incredibili, solo le vicende di una bambina dai capelli rossi.

Trama

In Anne di Tetti Verdi seguiamo la vita di Anne dal suo arrivo a Tetti Verdi fino all’adolescenza. Ogni capitolo corrisponde a una mini-avventura (solitamente disavventura) che ci farà conoscere meglio Anne e coloro che la circondano. Il libro scorre lentamente facendo passare poco tempo tra un racconto e l’altro, fino ai capitoli finali, dove in poco tempo Anne si trasforma da bambina chiacchierona ad adolescente ambiziosa, col desiderio di rendere orgogliosi i suoi genitori adottivi. Anne non è un personaggio statico; nel corso della storia continua ad evolversi, a cambiare. Appena arrivata a Tetti Verdi è sempre sognante e distratta, la sua immaginazione pare senza limiti. Verso la fine del libro Anne è molto più concentrata sullo studio e sul suo futuro, lasciando però sempre un po’ di spazio all’immaginazione.

Stile di scrittura

Il libro scorre molto bene, è facile perdersi nella lettura senza nemmeno rendersene conto. Le parti descrittive sono molte, alcune piuttosto prolisse, sopratutto nel caso delle descrizioni ambientali.

Conclusioni

Purtroppo non è facile trovare le parole per recensire Anne di Tetti Verdi. Semplicemente è un ottimo libro, una delle migliori letture di quest’anno, e non posso far altro che consigliarlo.

Aiuta il blog condividendo questo post!

Lascia un commento