Recensione “Zappa e spada” di Mauro Longo

Recensione “Zappa e spada” di Mauro LongoZappa e spada di Mauro Longo, Mala Spina, Nerdheim, F.T. Hoffmann, Davide Mana, Luca Mazza, Federica Leonardi, Jari Lanzoni, Michele Gonnella, Lorenzo Fantoni, Giovanni De Feo, Diego Cajelli, Alessandro Vicenzi
Pubblicato da: Acheron Books
Genere/i: Fantasy
Formato: Paperback
Pagine: 260
Compra su Amazon
Vedi su Goodreads
three-stars

Cajelli, De Feo, Fantoni, Gonnella, Hoffmann, Lanzoni, Leonardi, Mala Spina, Mana, Mazza, Nerdheim, Vicenzi. Questa la lista dei rinnegati che hanno dato vita a "Zappa e Spada", la prima antologia al mondo di racconti Spaghetti Fantasy! Ecco la fantasia eroica all'italiana, quella con pochi soldi per gli effetti speciali, ambientata in una contrada fantastica popolata da furfanti e villani, avventurieri senz'arte né parte e paladini male in arnese, fratacchioni e fattucchiere... insomma: braccia rubate all'agricoltura, e restituite al campo di battaglia. Perché quando l'uomo con la zappa incontra l'uomo con la spada... nasce lo SPAGHETTI FANTASY!

Recensione Zappa e spada senza spoiler

Zappa e spada è un’antologia di racconti low-fantasy definiti “spaghetti-fantasy”, un termine che ancora non mi è chiaro. Sono spaghetti-fantasy quei racconti scritti da italiani o quelli ambientati in Italia? In ogni caso, in questo libro i racconti hanno entrambe le caratteristiche. Alcuni di essi sono evidentemente in stile italiano, ambientati in borghi e antichi paesi, altri hanno solo qualche personaggio con un nome italiano, ma le vicende non sono necessariamente “spaghetti”.

I Racconti

Lasciando da parte i miei dubbi riguardanti il nome, ho apprezzato questo genere. Si tratta di qualcosa di nuovo e con molto potenziale, anche se credo sia necessaria una maggiore scrematura dei racconti.

Un paio di essi, infatti, utilizzano un linguaggio molto ricercato e da vocabolario, risultando troppo elaborato a tal punto da divenire illeggibile. Più che dei racconti, paiono delle dimostrazioni fatte dagli scrittori per pavoneggiarsi.

Altri racconti si concentrano troppo su singoli elementi del low-fantasy, come i combattimenti corpo a corpo, dimenticando che una storia deve anche avere una trama e dei personaggi interessanti.

Per fortuna i bei racconti non mancano, ma anzi abbondano. Buona parte delle storie presenti in questa antologia sono infatti di buona qualità, anche se ogni tanto ho trovato qualche frase confusionaria o mal scritta.

Edizione

Purtroppo Zappa e spada viene presentato in un’edizione anonima e di qualità medio-bassa. Sono convinto che le piccole case editrici debbano puntare molto sul primo impatto visivo per poter conquistare nuovi lettori e clienti (come fanno altre case editrici medio-piccole come ABEditore e Black Coffee Editore), cosa che non ho trovato in Acheron Books. I libri non hanno nulla di caratteristico o di unico, le pagine sono rigide e il testo è piuttosto grande, cosa che mi ricorda i libri per ragazzi.

Conclusioni

Ad eccezione di un paio di racconti così illeggibili da costringermi a saltarli, Zappa e spada si è rivelata una lettura piacevole.