Recensione “Harry Potter e la pietra filosofale” di J.K. Rowling [Audiolibro]

Recensione “Harry Potter e la pietra filosofale” di J.K. Rowling [Audiolibro]Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter, #1) di Francesco Pannofino, J.K. Rowling
Pubblicato da: Pottermore
Genere/i: Fantasy
Formato: Audiobook
Goodreads
four-stars

Durata: 9 ore e 35 minuti. Versione integrale.

Harry Potter è un ragazzo normale, o quantomeno è convinto di esserlo, anche se a volte provoca strani fenomeni, come farsi ricrescere i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Vive con loro al numero 4 di Privet Drive: una strada di periferia come tante, dove non succede mai nulla fuori dall'ordinario. Finché un giorno, poco prima del suo undicesimo compleanno, riceve una misteriosa lettera che gli rivela la sua vera natura: Harry è un mago e la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è pronta ad accoglierlo...

Francesco Pannofino è un celebre attore italiano di cinema, TV e teatro nonché voce ufficiale italiana di George Clooney. Amato per aver interpretato René Ferretti nella serie televisiva "Boris" e l'investigatore Nero Wolfe nell'omonima serie televisiva italiana. Inoltre è conosciuto anche per aver prestato la voce a molte star di Hollywood, tra cui Denzel Washington, Antonio Banderas, Tom Hanks, Kevin Spacey e molti altri.

Recensione senza spoiler

Qual’è il miglior modo per mettere alla prova il servizio di audiolibri di Audible? Ovviamente recuperando uno dei libri più importanti del nostro tempo, Harry Potter e la pietra filosofale. Parlare del libro in sé è, per ovvi motivi, futile, perciò mi concentrerò più sulla parte “audio”.

L’audiolibro dura 9 ore e 30 minuti circa ed è facilmente comprensibile anche alla velocità 1.25x, mentre a 1.50x trovo che perda molta qualità. Non vi è l’utilizzo di musica o effetti sonori. Il volume è letto da Francesco Pannofino, ottimo doppiatore che non mi ha affatto deluso.

Ogni personaggio ha un’intonazione riconoscibile e adatta al proprio carattere. Ogni scena viene espressa in modo magistrale da Pannofino che, ripeto, ha fatto un ottimo lavoro.

L’unica critica che posso muovere è relativa al volume dell’opera. Si passa da scene lette a bassa voce a dialoghi quasi urlati. Questo non è un problema in un ambiente tranquillo, ma in palestra o in macchina, dove il rumore di sottofondo copre le parti a basso volume, ero costretto a dover sopportare alcune parti a volume eccessivo per non perdermi le più “silenziose”.

Il software per ascoltare questo audiolibro, Audible, è stato recensito in questo articolo.

Aiuta il blog condividendo questo post!

Lascia un commento