Recensione “Good Omens” di Terry Pratchett e Neil Gaiman

Recensione “Good Omens” di Terry Pratchett e Neil GaimanGood Omens: Le belle e accurate profezie di Agnes Nutter, strega di Neil Gaiman, Terry Pratchett
Pubblicato da: Mondadori
Genere/i: Fantasy, Umoristico
Formato: Paperback
Pagine: 392
Compra su Amazon
Goodreads
two-stars

Il mondo finirà sabato. Sabato prossimo. Subito prima di cena, secondo «Le belle e accurate profezie di Agnes Nutter, strega», l'unico libro di profezie assolutamente accurato al mondo, scritto nel 1655. Le armate del Bene e del Male si stanno ammassando e tutto sembra andare secondo il Piano Divino. Non fosse che un angelo un tantino pignolo e un demone che apprezza la bella vita non sono proprio entusiasti davanti alla prospettiva dell'Apocalisse... Ah, e pare anche che qualcuno si sia perso l'Anticristo. Metti insieme Terry Pratchett e Neil Gaiman... e si scatenerà l'inferno. In un modo fantastico. Già pubblicato da Mondadori con il titolo «Buona apocalisse a tutti!», «Good Omens» è ora una serie televisiva.

Tempo di lettura: 2 minuti

Recensione Good Omens (senza spoiler)

Ho acquistato Good Omens per via della presenza di Neil Gaiman tra gli autori, senza informarmi troppo sulla trama o sullo stile, sapevo solamente che si trattava di un libro umoristico.

Purtroppo di Neil Gaiman manca lo stile e le atmosfere che ho trovato in altri suoi libri. Non so qual è stato il ruolo di Gaiman in questo libro, ma di sicuro non è stato lo scrittore principale.

Considerando Good Omens come un libro qualsiasi, senza pensare agli autori, rimane comunque un libro mediocre. Non mi ha divertito, se non in un paio di scene, e per tutta la durata del libro mi sono annoiato, cercando di finirlo per completezza piuttosto che per piacere.

Trama

La trama è piuttosto semplice: la fine del mondo sta arrivando, ma un angelo e un demone non sono d’accordo. Vivono bene nel nostro mondo e decidono quindi di fermare l’apocalisse.
Il punto forte del libro non è la trama, ma dovrebbe essere l’umorismo. Purtroppo non mi ha mai divertito, anzi a volte l’ho trovato scontato.

Il libro è tedioso, non finisce mai e stanca facilmente, visto che la storia viene tirata troppo per le lunghe. Un po’ di pagine in meno avrebbero sicuramente giovato al libro.

Edizione

L’edizione attuale del libro prende spunto dalla nuova serie TV per la copertina e per il titolo (precedentemente era conosciuto come “Buona apocalisse a tutti” e aveva una copertina oscena). L’edizione è di buona qualità, la copertina è più bella rispetto alla precedente e questo lo apprezzo, ma all’interno il libro è ricco di errori banali, come punteggiatura sbagliata e lettere mancanti o aggiunte per sbaglio. Errori di svista che una casa editrice come Mondadori potrebbe benissimo evitare.

Conclusioni

Libro sconsigliato, non mi è piaciuto. Al momento sto guardando la serie TV, forse sarà migliore del libro. Potete guardare la serie TV su Prime Video (cliccando sul link avrete un mese di prova gratuito).