Recensione “Ipnagogica” di Christian Sartirana

Recensione “Ipnagogica” di Christian SartiranaIpnagogica di Christian Sartirana
Pubblicato da: Acheron Books
Genere/i: Antologia, Horror
Formato: Paperback
Pagine: 94
Compra su Amazon
Goodreads
one-star

Cinque racconti horror che vi condurranno lungo le strade perdute del Piemonte da incubo di Christian Sartirana, dove si incrociano fantasmi di vecchi carri funebri, bambini con gli occhi cuciti, porte che si aprono su luoghi sbagliati, e mani deformi dotate di vita propria... "Creare incubi, distillare i succhi acidi delle nostre cattiverie, cercare il fascino freddo delle ombre più scure e malate, indagare la metà oscura di luoghi e anime, vedere la realtà (e in particolare quella della provincia italiana) con gli occhi acuti di chi, con la fantasia e le parole, sa comporre mosaici d'inquietudine e percorsi nella follia, nella fobia e nel terrore. Questo fa Christian Sartirana, e lo fa bene." - Eraldo Baldini

Recensione senza spoiler

Ipnagogica di Christian Sartirana consiste in una raccolta di cinque racconti brevi horror. Ho acquistato questo libro incuriosito dalle premesse fatte dall’autore al Salone del Libro e speravo di poter trovare dei racconti effettivamente horror, ma purtroppo sono rimasto deluso.

Racconti

I racconti proposti sono tutti molto brevi (ad eccezione del primo) e basano il loro fattore “horror” su elementi piuttosto comuni e già visti. L’unica storia leggermente horror è la prima, ma viene allungata per troppe pagine ripetendo le stesse cose e si conclude con un finale a mio parere comico.

A parte il primo racconto, memorabile solo per via dell’elemento comico nel finale, nessun’altra storia è interessante. Nessuna di esse metteva ansia o paura, nessuna aveva elementi innovativi.

Edizione

L’editore è lo stesso di Nightbird, perciò vale ciò che dissi nell’altra recensione: “L’edizione non ha nulla di eccezionale né di pessimo. Tutto va bene, ma nulla eccelle. Essendo una casa editrice piccola bisognerebbe forse concentrarsi sull’essere unici e riconoscibili, sul rendere il proprio libro diverso dagli altri milioni di libri presenti sul mercato.

Conclusioni

Raccolta di racconti horror che non fa paura né crea tensione, ne sconsiglio quindi l’acquisto.

Aiuta il blog condividendo questo post!

Lascia un commento